ARTAJ D’…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Gli “Artaj” in dialetto parmigiano sono i ritagli

che derivano dalle lavorazioni degli artigiani:

è la rimanenza di pasta tagliata dei cappelletti ,

sono gli scampoli dei sarti,

sono gli scarti della rifilatura dei libri,

sono le stringhe di cuoio..

Ma è anche il ritaglio di tempo che ci si può prendere

per sottrarsi per qualche istante alla frenesia quotidiana.

È proprio in questo frammento di tempo che abbiamo scelto di offrirvi

pietanze frutto della passione e dell’impegno dei piccoli artigiani del territorio, che producono

nel rispetto dei ritmi della natura e delle stagioni.

La parola “Artaj” racchiude in se il segreto del riuso e la saggezza popolare

del recupero delle rimanenze, inventando qualcosa di nuovo che già sa di tradizione .

tutti i nostri primi vengono lavorati con le farine di “pederzani” e le

uova biologiche di “podere cristina”, le carni sono della nostra montagna

e vengono fornite da “macelleria orsi”

le verdure vengono coltivate “in zona”, principalmente da

podere stuard” ed “az.agricola la bergamina”

i produttori possono variare in base a disponibilità